Amministrazione trasparente

I dati, le informazioni e i documenti contenuti nella presente sezione, denominata “Amministrazione Trasparente”, sono pubblicati in conformità a quanto disposto dagli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni, previsti dalla legge 190/2012, dal decreto legislativo 33/2013 e dalla legge provinciale 4/2014.

La presente sezione “Amministrazione trasparente” è strutturata come previsto dall’allegato 1 del decreto legislativo 14 marzo 2013 n. 33 e della Legge Provinciale 4/2014 ed è allestita implementando i soli ambiti di interesse.

Poiché non tutte le sotto-sezioni previste dal d.Lgs 33/2013 sono pertinenti all’attività della Fondazione Franco Demarchi, esse sono comunque riportate ma al loro interno viene specificato “Sezione non pertinente agli organismi di diritto privato in controllo pubblico quali la Fondazione Franco Demarchi” o dicitura analoga definita in fase di pubblicazione.

Le pagine sono costantemente aggiornate e progressivamente integrate con i dati resi disponibili dalle aree competenti.

Il Responsabile della Trasparenza della Fondazione Franco Demarchi è l’avv. Laura Ravanelli, nominato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 22 febbraio 2016.

I dati diffusi on line non sono liberamente utilizzabili da chiunque per qualunque finalità ma riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici, in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.

Alcuni documenti potrebbero essere diffusi con omissioni parziali, al fine di contemperare l’obbligo di trasparenza con il diritto alla riservatezza. I dati sensibili e giudiziari non possono essere riutilizzati.

Natura giuridica della Fondazione Franco Demarchi

La Fondazione Franco Demarchi, istituita in attuazione dell’art. 48 della L.P.25/2012 (legge finanziaria provinciale per il 2013) e dell’art. 33 della LP 3/2006 (Norme in materia di governo dell’autonomia del Trentino) è stata costituita con atto notarile di data 19 giugno 2013. Nata come evoluzione e sviluppo dell’Istituto Regionale di Studi e Ricerca Sociale (IRSRS), è un ente senza fine di lucro con personalità giuridica di diritto privato, iscritta al n d’ordine 94 del Registro delle persone giuridiche istituito presso il Commissariato del Governo di Trento in data 7 febbraio 2014. Inoltre:

  • è una stazione appaltante qualificata come organismo di diritto pubblico, presenta infatti i requisiti di cui all’art. 2 della Direttiva UE n. 2014/24, nonché quelli di cui all’art. 3, comma 26, D.Lgs. n. 163/2006 (“Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi, forniture in attuazione delle direttive 2004/17CE e 2004/18/CE”);
  • è qualificata quale ente strumentale privato della Provincia autonoma di Trento ai sensi dell’art. 33, comma 1 e allegato A (settore d’intervento 6. Istruzione e formazione) della L.P. 3/2006 (“Norme in materia di governo dell’autonomia del Trentino”);
  • è un ente di diritto privato ricadente nell’ambito soggettivo di applicazione previsto dall’art. 2-bis, comma 2, lettera c) del d.lgs 33/2013, come modificato dal d.lgs 97/2016 (“Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della Legge 190/2012 e del d.lgs 33/2013”); nonché secondo quanto previsto dall’art. 1, comma 2, lett. c) del D.Lgs. n. 39/2013 (“Disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico”)".
  • non è compresa nell’elenco delle amministrazioni pubbliche come individuate dall’istituto nazionale di statistica (ISTAT) ai sensi dell’art. 1, comma 3, della Legge 196/2009.