Presentazione del libro “L’ALTRO NOVECENTO nella testimonianza di DUCCIA CALDERARI”

Presentazione del libro “L’ALTRO NOVECENTO nella testimonianza di DUCCIA CALDERARI”

Il 14 marzo, presso la sede della Fondazione Franco Demarchi a Trento, è stato presentato il libro di Ilaria Pedrini.

L’autrice ripercorre il secolo scorso attraverso la figura di una trentina che ha vissuto intensamente tutta la sua vita. Duccia Calderari è stata tra le prime assistenti sociali diplomatasi presso la scuola di Trento e ha gestito il primo consultorio familiare nato all'interno della Scuola Superiore Regionale di Servizio Sociale, ora Fondazione Franco Demarchi. “Allora questa non era solo una scuola dei buoni sentimenti – è intervento dicendo PIERGIORGIO REGGIO, presidente della Fondazione Franco Demarchi – ma una scuola della professioni e questo, ai tempi, non era scontato”.

GIUSEPPE FERRANDI, direttore della Fondazione Museo storico del Trentino, nel corso della presentazione ha sottolineato come Duccia Calderari, in quanto “figlia di questa terra trentina”, abbia avuto l’opportunità di attraversare l’intero secolo portando in dote un percorso di ricerca, verità e di pratiche, con la consapevolezza di essere inserita in un contesto politico, sociale ed economico, delicato.

LUCIA FRONZA CREPAZ, membro del Movimento dei Focolari, ha ricordato come Duccia Calderari sia stata conquistata dall'ideale di fraternità di Chiara Lubich, fondatrice del Movimento dei Focolari scomparsa proprio otto anni fa, e come nel libro emerga la sua “capacità di esserci, soprattutto in un tempo complicato in cui non ha avuto paura d’intervenire e di vivere una vita che ha saputo lasciare il segno”.

Duccia Calderari è stata una donna coraggiosa, bella e raffinata, erede di una ricca famiglia in equilibrio fra due mondi. Chiede tutto alla vita ed è disposta a dare tutto. Attraversa il Novecento e ne conosce le pagine più crude: guerra, totalitarismi, marginalità e migrazioni. Ne conosce pure i tratti di speranza e di luce: li coglie al volo, se ne fa paladina in un crescendo di generosità.

L’autrice ILARIA PEDRINI, sociologa, specializzata in pedagogia del territorio, appassionata di cittadinanza attiva e volontariato, racconta come Duccia Calderiari sia stata una “donna contemporanea nel suo messaggio”, rispetto allo sfruttamento delle risorse umane da gestire secondo criteri sociali, che ha scelto di combattere per la dignità”.