Presentazione libro

Presentazione libro

Venerdì 6 maggio, presso la sede della #Fondazione Franco Demarchi, è stato presentato il libro “I tempi dell'incontro" di Carla Maria Brunialti. Ha dialogato con l’autrice Paolo Miorandi, psicoterapeuta e scrittore, ed è intervenuta l'arpista Lorena Coser, che si esibità in alcuni brani a tema.

Nel libro suo Carla Maria Brunialti descrive un progetto di umanizzazione dei servizi in una struttura residenziale per non autosufficienti, ripercorrendone gli inizi, le difficoltà di percorso, le azioni formative e di supporto agli operatori, gli esiti positivi e per certi versi sorprendenti. Un’esperienza, settennale e tuttora in corso, che coinvolge un gruppo di operatori di assistenza opportunamente scelto e formato, sollevato per tre ore al giorno dai compiti assistenziali e chiamato a re-inventare la relazione con l’assistito. Questo porta gli operatori a riscoprire una dimensione di condivisione umana profonda con le persone, che modificherà per sempre i protagonisti e le stesse modalità dell’assistenza. Il volume mostra il cambiamento avvenuto nelle persone e nell’intera organizzazione, arrivando a coinvolgere la comunità territoriale. Al contempo rappresenta un importante stimolo di riflessione e di azione per tutti coloro che si occupano di “accompagnare” la non autosufficienza nelle più diverse situazioni che essa incontra.

 

Carla Maria Brunialti Psicologa, psicoterapeuta, è responsabile del "Centro di Psicologia e Psicoterapia" di Rovereto, dove da un trentennio svolge attività clinica e formativa con particolare riferimento alla cura e alla prevenzione dei disturbi sessuali. Svolge inoltre attività di ricerca e formazione nel settore socio-sanitario, ideando e coordinando progetti per amministrazioni pubbliche, aziende, associazioni. Tra questi ricordiamo: “Partire dal disagio per sviluppare Cerchi Concentrici di benessere”; il progetto, iniziato del 2007 e descritto nel presente volume, è tuttora in corso e ha già prodotto la raccolta di testimonianze Racconti d’amore, di lavoro e di guerra, 2010.

 

Lorena Coser, dopo essersi diplomata con il massimo dei voti al Conservatorio “F. A. Bonporti” di Trento, suona in diverse orchestre tra cui “I Filarmonici di Verona”, l' “Orchestra Filarmonica italiana”, l’ “Orchestra Haydn di Trento e Bolzano”, la “World Youth Orchestra” e l’ “Orchestra J. Futura”, approfondendo un vasto repertorio sinfonico e operistico. Attualmente si esibisce regolarmente in concerti solistici e cameristici.