Progetto CO-LIVING

Progetto CO-LIVING

Ieri si è svolta la cerimonia ufficiale della consegna degli alloggi alle nuove quattro famiglie che andranno ad abitare a Luserna per il progetto Coliving.
Alla mattinata hanno partecipato i rappresentanti delle istituzioni locali e tutti i partner di progetto, tra cui anche Fondazione Franco Demarchi.

Le famiglie arrivate sugli Altipiani Cimbri hanno ricevuto le chiavi degli alloggi che possono iniziare ad abitare e a far vivere.

In merito Salvatore Gherardini (presidente ITEA spa) è intervenuto sottolineando come ripopolare un territorio marginale come quello di Luserna, vuol dire anche portare nuovi servizi a favore di tutta la comunità: "Coliving è un progetto bello che sta incontrando molto interesse anche da parte di realtà fuori dai confini nazionale e del quale siamo molto orgogliosi."

"Luserna è per tradizione un paese accogliente - ha ricordato Gianni Nicolussi Zaiga (sindaco di Luserna) - da parte nostra c'è la massima disponibilità perché il progetto abbia successo e auguro alle famiglie un buon arrivo e soprattutto una buona permanenza." 

Debora Nicoletto (funzionaria Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili) ha ricordato come il progetto ha preso forma anche grazie alla sinergia di tanti partner: "Tutti hanno collaborato per un unico scopo e questo è già un grande risultato. Tutto il gruppo accompagnerà le famiglie in questo nuovo percorso, siamo qui per voi!"

"Il progetto Coliving - ha riportato Laura Ravanelli (coordinatrice generale Fondazione Franco Demarchi) - racchiude molti aspetti che la nostra Fondazione ha nella sua mission: un progetto di sviluppo di comunità che si concretizza grazie all'impegno di molte persone. È stato un percorso lungo, ma proprio per questo oggi siamo particolarmente commossi e pieni di soddisfazione ad essere qui in questa giornata importante per il progetto, ma soprattutto per le famiglie."

L'assessora provinciale Stefania Segnana ha poi ringraziato le famiglie: "Grazie a tutti voi che avete scelto di mettervi in gioco e cambiare vita aderendo a questo progetto e scegliendo Luserna per questo bel percorso. La pandemia ha posto l'accento sulle difficoltà del vivere in città. Siamo sicuri che questa iniziativa potrà essere riproposta in altre comunità del nostro territorio."

In rappresentanza dei nuovi abitanti di Luserna è intervenuta la famiglia Greco: "La minoranza linguistica è una forza per questa comunità straordinaria e tutti noi siamo orgogliosi di far parte di questo territorio dove faremo crescere i nostri figli."

 
A questo progetto mercoledì prossimo, 2 dicembre alle ore 10.30, sarà dedicato il webinar "CO-LIVING: E SE ANDASSIMO A VIVERE IN MONTAGNA?", organizzato nell'ambito del Festival della famiglia.