La sicurezza durante le attività Utetd

La sicurezza durante le attività Utetd

Le attività dell’Università della terza età e del tempo disponibile per l’anno accademico 2020 - 2021 sono state proposte dalla Fondazione Franco Demarchi in una nuova articolazione che consente di frequentare le lezioni in presenza, nel pieno rispetto delle disposizioni in materia Covid-19, ma anche a distanza e quindi online.
Per quanto concerne la sede di Trento gli iscritti partiti a fine settembre, in questo primo periodo di attività sono stati 988. Di questi 434 sono si sono iscritti ai laboratori e 232 alle attività di educazione motoria, mentre sono 179 le persone che seguono le attività online.

Nella nuova organizzazione è possibile seguire alcune lezioni in modalità online, partecipare a laboratori di lingue e informatica da casa, in orari che altrimenti potrebbero essere scomodi, cogliere così l’occasione per accedere a nuove ed interessanti opportunità. Tra le variazioni messe in campo quest’anno le lezioni hanno una durata di un’ora e mezza; per consentire di rispettare il numero massimo di persone in presenza nelle diverse aule, per ogni corso sono state proposte tante edizioni quante ne serviranno per soddisfare la domanda; nei mesi di dicembre e gennaio saranno proposte attività esclusivamente online. 

L’accesso alle molteplici iniziative dell’Università della terza età e del tempo disponibile è rivolto, a prescindere dall’età, a tutti gli adulti interessati a mantenere giovane il corpo e la mente, a conoscere la realtà che ci circonda e a compiere scelte consapevoli, dando valore al proprio tempo.

LEZIONI IN PRESENZA

Le aule utilizzate fino al momento in cui è stato possibile svolgere le attività in presenza, 22 ottobre 2020, sono state:

la SEDE S. MARIA MAGGIORE, l'AULA MAGNA ORATORIO DEL DUOMO, la SALA DELLA FILARMONICA, le PISCINE ESTERNE GESTORE ASIS

 

Per ogni aula è stata calcolata la capienza massima nel rispetto delle normative anti COVID che è la seguente:

Aule interne

  • aula Magna                              42 persone presenti oltre al docente
  • aule B3 e C4C5                        35 persone presenti oltre al docente
  • aule C2 – B2 – B1                    16 persone presenti oltre al docente
  • aula informatica                       12 persone presenti oltre al docente

 

Aule esterne

  • aula Magna Oratorio Duomo      70 persone presenti oltre al docente
  • sala Filarmonica                       70 persone presenti palco a parte

 

Palestre

  • C3                                         6 persone più il docente
  • A2                                         6 persone più il docente

 

Piscine (gestore Asis)

  • Manazzon                             5 persone massimo per ogni corsia nonostante il corso nuoto training (riservato a nuotatori esperti) - Il regolamento ne preveda 7 
  • Madonna bianca 
    - corso nuoto avanzato          5 persone massimo per ogni corsia
    - ginnastica in acqua alta       7 persone per ogni corsia

 

La durata di ogni lezione culturale è stata di un’ora e mezza (90 minuti) consecutiva, perché questa è l’indicazione relativa alla permanenza massima in sicurezza di più persone in uno stesso locale. È stata abolita la pausa per evitare assembramenti sui corridoi e alle macchinette del caffè.

Sono stati aboliti i fogli firma per evitare passaggi di carta e penne: è il docente che fa l’appello ai fini del tracciamento.

Abbiamo considerato che non possono entrare in sede di S. Maria Maggiore contemporaneamente (mantenendo comunque la distanza di sicurezza) più di 60 persone ed essere presenti in tutta la Fondazione più di 180 persone contemporaneamente e che tra un turno e l’altro, per ogni aula, devono essere previsti almeno 30 minuti di tempo per consentire di arieggiare e igienizzare banchi e/o sedie. Per le palestre interne 15 minuti per arieggiare ed igienizzare gli attrezzi.

Abbiamo costruito una “scacchiera” che consentisse di avere non più di due corsi con inizio alla stessa ora e un numero di corsi contemporaneamente presenti in sede nel rispetto della regola max 180 persone.

Per ogni corso culturale in programma abbiamo calcolato, sulla base dei frequentanti dell’anno 2019 – 2020, della disponibilità delle aule, del rispetto dei criteri esposti, il numero di edizioni necessarie per dare la possibilità agli iscritti dello scorso anno di trovare posto.

Si accede alla segreteria didattica solamente su prenotazione.

 

Ogni partecipante, all’atto dell’iscrizione riceve un’informativa e firma l’impegno a rispettare tutte le misure messe in atto per il contenimento della diffusione del contagio da Covid-19 e cioè:

  • accedere ai corsi Utetd solo se esente da sintomi legati ad infezione da Covid-19 (febbre superiore ai 37°, tosse secca, mal di gola, respiro corto, dolori muscolari, stanchezza, mancanza/diminuzione del senso del gusto e dell’olfatto), per se stesso e per i propri conviventi;
  • accettare il fatto che la partecipazione ai corsi Utetd è preclusa a chi sia stato in stretto contatto con persone in quarantena o isolamento domiciliare nei 14 giorni precedenti la frequenza dei corsi;
  • rispettare presso i locali nei quali hanno luogo di corsi Utetd, tutte le misure sanitarie di prevenzione Covid 19 indicate e cioè la distanza sociale, la disinfezione delle mani e indossare la mascherina anche durante i corsi;
  • impegno al rispetto delle indicazioni stabilite dalla Fondazione o dall’ente ospitante i corsi Utetd relative ai flussi di entrata e di uscita dalla sede o dagli spazi all’interno della Fondazione o dall’ente stessa. 

Tali misure sono state riportate anche sul bollettino settimanale UTETD informa disponibile sul nostro sito e in versione cartacea in sede e sul sito della Fondazione, e sulla cartellonistica di ogni sede.

Ogni docente dispone di un Vademecum nel quale sono state riportate le norme di comportamento in aula ed in palestra da rispettare e da fare rispettare a tutti i presenti.