Chi siamo

La Fondazione Franco Demarchi nasce nel 2013, in evoluzione e sviluppo dell’Istituto Regionale di Studi e Ricerca Sociale, come ente strumentale no profit della Provincia Autonoma di Trento che offre servizi costruiti in ottica di innovazione sociale a cittadini/e, professionisti/e, privato sociale, istituzioni e organizzazioni. Per la Fondazione, "innovazione sociale" si riferisce a quel processo di cambiamento volto a proporre nuove idee, servizi e modelli che rispondano ad alcuni bisogni in modo più efficace rispetto a soluzioni già esistenti (cfr. Murray et al., 2010 - p. 3). Il concetto di innovazione sociale, infatti, si è imposto come tema centrale delle strategie politiche europee e provinciali quale strumento per far fronte alla crisi finanziaria, economica e sociale.

A partire dall'identificazione e dall'analisi di alcuni bisogni sociali emergenti (di natura individuale, professionale o territoriale) la Fondazione si pone l’obiettivo di sviluppare, sperimentare ed implementare soluzioni innovative attraverso processi di ricerca, progettazione e formazione.

Storicamente opera nell'ambito della formazione e dell'educazione degli adulti. Negli ultimi anni i suoi interventi riguardano anche la programmazione e valutazione di politiche sociali, la progettazione e valutazione di soluzioni per l’innovazione dei servizi e del welfare, il riconoscimento e sviluppo delle competenze e le attività di promozione culturale.

Le aree in cui la Fondazione è attiva sono quindi:

  • welfare, comunità e cittadinanza
  • ricerca e valutazione
  • riconoscimento e sviluppo delle competenze
  • educazione degli adulti

 
 

NEWS Fondazione

Comunicazione e disabilità

Comunicazione e disabilità

Nei giorni scorsi sono stati presentati dei principi guida, indicazioni quindi non prescrittive e univoche, ma orientanti per il rispetto dei diritti delle persone con disabilità, da condividere ed integrare. Tali principi, raccolti in una sorta di manifesto, sono il frutto di un lavoro svolto da un gruppo interdisciplinare, composto da giornalisti e professionisti della comunicazione (videomaker, social media manager, fotografi), insieme ad operatori sociali, genitori e persone con disabilità, con la supervisione di Michele Marangi, docente dell’Università Cattolica.
L'iniziativa è nata da Consolida, con l’Ordine dei giornalisti del Trentino Alto – Adige, l’Assostampa, la Fondazione Franco Demarchi e il sostegno della Provincia autonoma di Trento. 

Esiti convegno arco alpino 2019

Esiti convegno arco alpino 2019

In questi due giorni alla Fondazione Franco Demarchi, nell’ambito della quarta edizione del Convegno Arco Alpino, si è parlato soprattutto del cambiamento del vivere in montagna oggi, attraverso le testimonianze e la presentazione di progettualità provenienti, oltre che dalla nostra regione, dalla Sardegna, Emilia Romagna, Piemonte, Lombardia e Veneto. I temi salienti della trasformazione della montagna emergono nelle nuove forme di welfare comunitario, come strategia capace di rivitalizzare l'arco alpino per evitarne lo spopolamento e innovarne il tessuto sociale ed economico.
Il confronto tra i partecipanti è stato un’opportunità di contaminazioni di saperi, che ha portato anche alla stesura di una bozza di un possibile “Decologo della montagna che cambia”.

Progetto LIBERI DA DENTRO

Progetto LIBERI DA DENTRO

È in fase di svolgimento la seconda edizione del progetto sul carcere "Liberi da dentro", che prevede l'organizzazione di eventi culturali sul territorio, anche in collaborazione con la Fondazione Franco Demarchi, con l'obiettivo, in primis, di sensibilizzare la popolazione del Trentino nei confronti del valore rieducativo della pena e ridurre i pregiudizi nei confronti di chi è o è stato detenuto. 

Percorso per caregiver

Percorso per caregiver

"CuraInsieme" è il nome dell'iniziativa, che prenderà il via nel mese di maggio, rivolta a tutte le persone interessate e, in special modo, ai familiari che assistono un proprio caro non autosufficiente.
Strutturato su più edizioni questo percorso, nella sua prima fase, prevede due serate informative e di sensibilizzazione programmate su tutto il territorio provinciale.
Entro l'anno sarà avviata la seconda fase che prevede la sperimentazione, nella Comunità della Vallagarina, di un percorso più strutturato per familiari che prestano assistenza.