Servizio Civile

L’accreditamento degli enti di servizio civile nazionale ha lo scopo di assicurare le condizioni perché l’impiego dei volontari sia efficace, in termini di utilità per la collettività ed efficiente in rapporto alle risorse pubbliche impiegate; si vuole altresì garantire che la proposta rivolta ai giovani sia chiaramente definita e comunicata in modo trasparente, e che l’esperienza di servizio civile costituisca effettivamente un momento di crescita personale e di miglioramento delle capacità dei giovani. L’accreditamento consiste perciò nell'accertamento del possesso dei requisiti strutturali e organizzativi adeguati e delle competenze e risorse specificamente destinate al servizio civile nazionale richiesti agli enti, nonché nell'accertamento del mantenimento nel tempo dei predetti requisiti.

 
Ai fini dell'accreditamento gli enti sono tenuti a dimostrare i requisiti richiesti dall'art. 3 della legge n. 64 del 2001, e cioè:

  • assenza di scopo di lucro;
  • capacità organizzativa e possibilità di impiego in rapporto al servizio civile nazionale;
  • corrispondenza tra fini istituzionali e finalità previste dall’art. 1 della stessa legge n. 64;
  • svolgimento di un’attività continuativa da almeno tre anni.

 

Ulteriori condizioni per l’accreditamento sono rappresentate:

  • dall’ubicazione della sede legale dell’ente titolare dell’accreditamento nell’ambito del territorio dello Stato italiano;
  • dalla sottoscrizione, da parte del responsabile legale di ogni ente che intenda entrare nel servizio civile, di una “Carta di impegno etico del servizio civile nazionale", per ribadire che l’intero sistema partecipa della stessa cultura del servizio civile nazionale, senza interpretazioni particolari, riduttive o devianti.

 

La normativa di riferimento e la modulistica necessaria sono riconducibili alla Circolare del 23 settembre 2013 concernente le Norme sull'accreditamento degli enti di servizio civile nazionale.

 
Servizio Civile Provinciale

Servizio Civile Nazionale

 
 

NEWS Fondazione

Convegno Arco Alpino 2019

Convegno Arco Alpino 2019

il 15 e il 16 novembre la Fondazione Franco Demarchi organizza presso la propria sede la quarta edizione del Convegno Arco Alpino, focalizzandosi ora sulle nuove prospettive di welfare, per lo sviluppo delle comunità nei contesti alpini. Attraverso contributi teorici e presentazioni di casi studio saranno analizzati i processi e le trasformazioni avvenute nel passato, le dinamiche del presente e i progetti, le strategie e le politiche per il futuro. 

Tavola rotonda "Liberi da Dentro"

Tavola rotonda "Liberi da Dentro"

Nell'ambito della seconda edizione del progetto "Liberi da Dentro", venerdì 18 ottobre alle ore 17.00 in occasione della fiera a Trento Fa' la Cosa Giusta (Trento Fiere, via Biamasco, 2) si svolgerà la tavola rotonda "Fare impresa in carcere - Il lavoro dei detenuti conviene a tutti: esperienza, riflessioni ed opportunità".

Progetti ammessi Bando Welfare Generativo

Progetti ammessi Bando Welfare Generativo

Per il terzo bando rivolto a progetti di welfare generativo programmati e realizzati con logiche di comunità, promosso da Fondazione Caritro con la partnership di Fondazione Franco Demarchi, Provincia autonoma di Trento e Consiglio per le Autonomie Locali, si è concluso il percorso di valutazione, a seguito del quale sono stati giudicati ammissibili a finanziamento sei progetti. 

Certificazione delle competenze

Certificazione delle competenze

Oggi nell'ambito del 5°Meeting del Distretto Famiglia in Trentino sono stati consegnati i primi certificati di qualificazione professionale di Manager territoriale a 13 esperti, ai quali sono state formalmente riconosciute le competenze di questo nuovo profilo professionale. La Fondazione Franco Demarchi, ente titolato dall’Ufficio per le politiche di inclusione e cittadinanza del Dipartimento istruzione e cultoura della Pat, ad offrire servizi per la certificazione delle competenze, ha accompagnato gli aspiranti manager in un percorso verso tale certificazione. 

Eventi di Biblioteca Vivente

Eventi di Biblioteca Vivente

A seguito anche del successo dello scorso anno, in questi mesi vengono riproposti tre eventi di "Biblioteca Vivente - Oltre le mura del carcere", percorso pedagogico e culturale riconosciuto dal Consiglio d’Europa come metodo innovativo di dialogo e strumento di promozione di coesione sociale.
Organizzati nell'ambito della seconda edizione del progetto sul carcere "Liberi Da Dentro", gli eventi sono in programma a Riva del Garda, Trento e Rovereto.

Progetto LIBERI DA DENTRO

Progetto LIBERI DA DENTRO

È in fase di svolgimento la seconda edizione del progetto sul carcere "Liberi da dentro", che prevede l'organizzazione di eventi culturali sul territorio, anche in collaborazione con la Fondazione Franco Demarchi, con l'obiettivo, in primis, di sensibilizzare la popolazione del Trentino nei confronti del valore rieducativo della pena e ridurre i pregiudizi nei confronti di chi è o è stato detenuto. 

Terzo bando per progetti di welfare generativo

Terzo bando per progetti di welfare generativo

Pubblichiamo l'elenco delle 10 idee di progetto selezionate, che possono partecipare alla fase di incontri laboratoriali.

 
Il primo incontro laboratoriale si terrà mercoledì 12 giugno dalle 9.00 alle 13.00 presso la sala conferenze della Fondazione Caritro in via Calepina 1 a Trento.
Gli incontri successivi, che saranno comunicati a breve, si terranno nei mesi di giugno, luglio e agosto.

Percorso per caregiver

Percorso per caregiver

"CuraInsieme" è il nome dell'iniziativa, che prenderà il via nel mese di maggio, rivolta a tutte le persone interessate e, in special modo, ai familiari che assistono un proprio caro non autosufficiente.
Strutturato su più edizioni questo percorso, nella sua prima fase, prevede due serate informative e di sensibilizzazione programmate su tutto il territorio provinciale.
Entro l'anno sarà avviata la seconda fase che prevede la sperimentazione, nella Comunità della Vallagarina, di un percorso più strutturato per familiari che prestano assistenza.