Amministrazione trasparente

I dati, le informazioni e i documenti contenuti nella presente sezione, denominata “Amministrazione Trasparente”, sono pubblicati in conformità a quanto disposto dagli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni, previsti dalla legge 190/2012, dal decreto legislativo 33/2013 e dalla legge provinciale 4/2014.

La presente sezione “Amministrazione trasparente” è strutturata come previsto dall’allegato 1 del decreto legislativo 14 marzo 2013 n. 33 e della Legge Provinciale 4/2014 ed è allestita implementando i soli ambiti di interesse.

Poiché non tutte le sotto-sezioni previste dal d.Lgs 33/2013 sono pertinenti all’attività della Fondazione Franco Demarchi, esse sono comunque riportate ma al loro interno viene specificato “Sezione non pertinente agli organismi di diritto privato in controllo pubblico quali la Fondazione Franco Demarchi” o dicitura analoga definita in fase di pubblicazione.

Le pagine sono costantemente aggiornate e progressivamente integrate con i dati resi disponibili dalle aree competenti.

Il Responsabile della Trasparenza della Fondazione Franco Demarchi è l’avv. Laura Ravanelli, nominato dal Consiglio di Amministrazione nella seduta del 22 febbraio 2016.

I dati diffusi on line non sono liberamente utilizzabili da chiunque per qualunque finalità ma riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici, in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.

Alcuni documenti potrebbero essere diffusi con omissioni parziali, al fine di contemperare l’obbligo di trasparenza con il diritto alla riservatezza. I dati sensibili e giudiziari non possono essere riutilizzati.

Natura giuridica della Fondazione Franco Demarchi

La Fondazione Franco Demarchi, istituita in attuazione dell’art. 48 della L.P.25/2012 (legge finanziaria provinciale per il 2013) e dell’art. 33 della LP 3/2006 (Norme in materia di governo dell’autonomia del Trentino) è stata costituita con atto notarile di data 19 giugno 2013. Nata come evoluzione e sviluppo dell’Istituto Regionale di Studi e Ricerca Sociale (IRSRS), è un ente senza fine di lucro con personalità giuridica di diritto privato, iscritta al n d’ordine 94 del Registro delle persone giuridiche istituito presso il Commissariato del Governo di Trento in data 7 febbraio 2014. Inoltre:

  • è una stazione appaltante qualificata come organismo di diritto pubblico, presenta infatti i requisiti di cui all’art. 2 della Direttiva UE n. 2014/24, nonché quelli di cui all’art. 3, comma 26, D.Lgs. n. 163/2006 (“Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi, forniture in attuazione delle direttive 2004/17CE e 2004/18/CE”);
  • è qualificata quale ente strumentale privato della Provincia autonoma di Trento ai sensi dell’art. 33, comma 1 e allegato A (settore d’intervento 6. Istruzione e formazione) della L.P. 3/2006 (“Norme in materia di governo dell’autonomia del Trentino”);
  • è un ente di diritto privato ricadente nell’ambito soggettivo di applicazione previsto dall’art. 2-bis, comma 2, lettera c) del d.lgs 33/2013, come modificato dal d.lgs 97/2016 (“Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza, correttivo della Legge 190/2012 e del d.lgs 33/2013”); nonché secondo quanto previsto dall’art. 1, comma 2, lett. c) del D.Lgs. n. 39/2013 (“Disposizioni in materia di inconferibilità e incompatibilità di incarichi presso le pubbliche amministrazioni e presso gli enti privati in controllo pubblico”)".
  • non è compresa nell’elenco delle amministrazioni pubbliche come individuate dall’istituto nazionale di statistica (ISTAT) ai sensi dell’art. 1, comma 3, della Legge 196/2009.

 
 

NEWS Fondazione

Video formazione Manager territoriali

Video formazione Manager territoriali

Sul canale You Tube della Fondazione Franco Demarchi si possono visionare i 28 video di "e-Learning", raggruppati nella playlist "Manager territoriali - Politiche giovanili e familiari", a cura dall'Agenzia per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili della Provincia Autonoma di Trento, in collaborazione con la Fondazione Demarchi.
I video approfondiscono, attraverso interviste ad esperti temi quali la cittadinanza attiva, i beni comuni, l'educazione, l'open innovation, l'ibridazione delle politiche, l'attivazione giovanile, le azioni di ricerca-azione, ecc...

Chiusura Fondazione

Chiusura Fondazione

Si comunica che la Fondazione Demarchi, in base a quanto stabilito dal nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in seguito all'emergenza sanitaria causata dall'epidemia da COVID-19 e alle misura urgenti di contenimento del contagio sull'intero territorio nazionale, è chiusa fino al prossimo 3 aprile.

#RESTIAMOACASA "LAVORIAMO E CI FORMIAMO"

Formazione Reddito di cittadinanza

Formazione Reddito di cittadinanza

Alla Fondazione Franco Demarchi è partito il primo percorso formativo sul Reddito di cittadinanza, rivolto a operatori dei servizi sociali e dei centri per l’impiego.

Spot "Papajob"

Spot "Papajob"

È stato presentato in questi giorni lo spot “Papajob”, step finale dell’omonimo progetto svolto quest’anno dalla Fondazione Franco Demarchi, in collaborazione con l’Associazione Donne in Cooperazione, grazie al contributo dell’Ufficio Pari Opportunità del Dipartimento salute e politiche sociali (Pat). Realizzato dalla regista Katia Bernardi lo spot, che vedrà una diffusione sul territorio provinciale, punta a sensibilizzare il maggior numero di persone verso la promozione di una cultura di corresponsabilità dei carichi di cura, per contribuire all’affermazione delle pari opportunità in ambito lavorativo, de-tradizionalizzando i ruoli genitoriali. Con leggerezza e ironia, in un susseguirsi di immagini molto esplicite, il breve video pone in evidenza come il congedo parentale sia un diritto che favorisce il rapporto tra i padri e i figli.

Comunicazione e disabilità

Comunicazione e disabilità

Nei giorni scorsi sono stati presentati dei principi guida, indicazioni quindi non prescrittive e univoche, ma orientanti per il rispetto dei diritti delle persone con disabilità, da condividere ed integrare. Tali principi, raccolti in una sorta di manifesto, sono il frutto di un lavoro svolto da un gruppo interdisciplinare, composto da giornalisti e professionisti della comunicazione (videomaker, social media manager, fotografi), insieme ad operatori sociali, genitori e persone con disabilità, con la supervisione di Michele Marangi, docente dell’Università Cattolica.
L'iniziativa è nata da Consolida, con l’Ordine dei giornalisti del Trentino Alto – Adige, l’Assostampa, la Fondazione Franco Demarchi e il sostegno della Provincia autonoma di Trento.